martedì 30 agosto 2011

Hedge fund: il mese peggiore dal collasso di Lehman

Interessante articolo preso dal sito WallStreetItalia.com. 
New York - I sell di agosto non sembrano aver risparmiato nessuno, dai piccoli ai grandi investitori. Ne hanno sofferto anche gli hedge funds, che dagli inizi del mese hanno registrato una perdita media del 4,1%, secondo i dati raccolti da Hedge Fund Research. Per il settore si tratta del quarto mese peggiore di sempre. E, soprattutto, del mese più brutale in termini di perdite dal collasso di Lehman Brothers.  
Tra i grandi nomi non si può non citare il fondo da $36 miliardi di Paulson, con il suo Advantage Plus che, con un calo del 14% da inizio mese al 19 agosto, ha sofferto quest'anno perdite complessive per un valore appena inferiore al 39%, ovvero per $4 miliardi. Neanche questo grande nome, che aveva fatto la sua fortuna scommettendo contro il mercato americano dei titoli subprime nel 2007, è riuscito a chiudere in positivo.
Le cause, affermano alcuni analisti intervistati dal Financial Times, vanno ricercate nei timori scatenatisi sul mercato riguardo alla situazione macroeconomica; timori che, di fatto, hanno colto di sorpresa i tanti investitori che hanno guardato più che altro ai fondamentali delle società (totalmente ignorati durante il panic selling delle ultime sedute di agosto).
Sono stati colpiti indipendentemente tutti, sia i gestori long/short, sia i fondi "event driven", ovvero fondi che operano nel momento in cui si presentano eventi specifici, che possono andare dall'Ipo, alla bancarotta e alle attività di fusioni e acquisizioni.
Tra i vari fondi speculativi "scottati" durante il mese di agosto, il Financial Times riporta: il fondo principale di Owl Creek Asset Management di Jeffrey Altman (-9,3%), York Investment fund di York Capital (-5%); Highbridge Capital di JPMorgan ha visto il suo fondo azionario long/short perdere circa il 10% (-9,2%)entro la metà del mese. Pershing Square, fondo di proprietà di Bill Ackman ha fatto -6,7%. Sloane Robinson Global fund ha perso il 7%, Sloane Robinson Emerging Markets fund ha subito una flessione di quasi l'11%.

L'Euro come Bolt...una falsa ripartenza?

Articolo da me scritto e pubblicato su ForexPros.it.



venerdì 26 agosto 2011

AGIRE FX - August 26th (UsdCad)

Chiuso il Long sul dollaro americano/dollaro canadese (Usd/Cad) con un guadagno di 85 pips.
A 0.9917 è partito quindi lo Short (al ribasso).
In questo momento c'è molta volatilità sui mercati, dopo che il presidente della Fed, Ben Bernanke ha rinviato a settembre nuovi stimoli per l'economia USA in questo momento molto "malata".



Closed the Long on UsdCad with a profit of 85 pips.
The Stop & Reverse Short has been opened at 0.9917.

AGIRE FX è anche su Facebook!

Segui AGIRE FX su Facebook!
AGIRE FX su Facebook! Clicca su MI PIACE

Follow AGIRE FX on Facebook!
AGIRE FX on Facebook! Click on I LIKE

AGIRE FX - August 26th (Usd/Chf)

In apertura della seduta odierna, è stata aperta un'operazione al rialzo sul dollaro/franco svizzero (Usd/Chf).
Il precedente Short (al ribasso) è stato quindi ben protetto dallo Stop Loss di 300 pips, altrimenti sarebbe stato chiuso poco fa con una perdita di 559 pips.
Inoltre, questa nuova posizione sull'Usd/Chf sarà utile per bilanciare lo Short su un altro cambio contro il franco svizzero, ovvero l'Eur/Chf dove in questo momento siamo Short.



Just opened a new Long position on UsdChf.
The Stop Loss of the previous Short has helped us to save us from a bigger loss of 259 pips.
Now the current UsdChf Long will also balance the Short on EurChf.

giovedì 25 agosto 2011

AGIRE FX - August 25th (EurUsd)

Chiuso l'operazione al rialzo sull'euro/dollaro (Eur/Usd) con una perdita di 99 pips.
Il sistema AGIRE FX-14 quindi si posiziona Short (al ribasso) prima dell'intervento di domani del presidente della Federal Reserve Bernanke su una nuova possibile iniezione di liquidità come misura per fronteggiare la crisi in atto negli Stati Uniti.


Closed the Long position on EurUsd with a loss of 99 pips.
So for tomorrow Bernanke speech about a new possible QE3, AGIRE FX-14 will be Short on EurUsd.

AGIRE FX - August 25th (UsdChf)

A partire da oggi potrebbe partire una nuova posizione al rialzo (Long) sul dollaro/franco svizzero (UsdChf).
Il cambio, dopo aver registrato i minimi storici a 0.7069 lo scorso 9 agosto, con i mercati azionari in caduta libera, ha avuto un'ottima reazione, ritornando a quota 0.8000 solo qualche seduta più tardi.
Successivamente il cross ha navigato in un range ristretto di 200 pips circa ed oggi staziona appena sopra 0.7900.
E proprio a tale livello il sistema AGIRE FX aprirà un Long con la speranza che possa essere rotto nella parte alta il canale che si è costituito negli ultimi giorni.
In ogni caso, a protezione della posizione ci sarà uno Stop Loss di 300 pips.


Today a new Long position could be opened on UsdChf.
After the record low at 0.7069, the pair has rebounded to 0.8000.
Then it has moved in a trading range of 200 pips and now is just a little above 0.7900.
At 0.7900 the Long position will start with the hope that the pair could break the higher part of the channel.
In any case, there will be a Stop Loss protection of 300 pips.

martedì 23 agosto 2011

AGIRE FX - August 23th (UsdCad)


Lo scorso 9 agosto, il dollaro americano/dollaro canadese (UsdCad) ha raggiunto la parità dopo ben 6 mesi di navigazione sotto il livello 1.
Il tutto è avvenuto in pieno crollo delle Borse di tutto il mondo, questo perchè il cross solitamente segue in maniera opposta l'andamento dei mercati azionari.
Poi però il movimento rialzista è stato respinto fino a 0.9767.
Il sistema AGIRE FX è entrato Long (al rialzo) su tale cambio lo scorso 15 agosto ed oggi potrebbe esserci un segnale Short (al ribasso) a 0.9940, leggermente sotto la resistenza posta in prossimità della parità.
Un eventuale rafforzamento del dollaro canadese che potrebbe suffragare un rimbalzo dei mercati azionari per le prossime settimane.


The last August 9th, during the stock market fall, the U.S. dollar reached the parity against the Canadian dollar.
Then the pair fell to 0.9767.
AGIRE FX system is Long from the last August 15th, and today there could be a Short signal at 0.9940, just a little below the parity.
A Short signal that could confirm a rebound of stock markets for the next weeks.

AGIRE FX - August 23th (EurGbp)

Il positivo dato tedesco del PMI manifatturiero ha messo le ali all'Euro, facendo schizzare in alto la nostra moneta verso 1.45.
Ha seguito a ruota l'euro/sterlina (EurGbp) dove abbiamo chiuso lo Short (al ribasso) con una perdita di 33 pips e ci siamo posizionati Long (al rialzo) da 0.8751.


Euro hits day's high at 1.4486 after German PMIs.
EurGbp has followed the movement by making also new day's high at 0.8751.
At that level AGIRE FX has closed the Short with a loss of 33 pips and started a new Long position.

lunedì 22 agosto 2011

AGIRE FX - August 22th (NzdUsd)

Si torna in posizione sul dollaro neozelandese/dollaro americano (NzdUsd) con un'operazione al rialzo (Long) da 0.8256.
Questo è un cambio che solitamente segue l'andamento dei mercati azionari, quindi andrà a bilanciare il Portafoglio AGIRE FX dove in questo momento l'orientamento principale è per una discesa delle Borse di tutto il mondo.

In position again on NzdUsd from 0.8256.
A Long position to balance the AGIRE FX Portfolio, now in a stock market bearish position.
NzdUsd usually follows stock markets movements.

venerdì 19 agosto 2011

EurChf...croce e delizia di AGIRE FX.

Rieccomi a scrivere dell'euro/franco (EurChf), croce e delizia del sistema AGIRE FX nelle ultime settimane.
E' graficamente giunto in una zona molto interessante: 1.15.
E' il livello dove inizialmente nel luglio scorso si era arrestata la corsa al ribasso per poi rimbalzare nelle sedute successive di 4 figure circa (400 pips) e quindi rompere definitivamente tale supporto facendo registrare i minimi storici a 1.0072.
Dal livello record è poi risalito di ben 1.500 pips!
Ed adesso ci ritroviamo appunto ad 1.15.
Sappiamo tutti che il franco svizzero viene considerato come un bene rifugio al pari dell'oro ed infatti il crollo verso 1.0072 ha coinciso con i recenti crolli dei mercati azionari.
Non è stato così però nelle ultime sedute, dove nonostante il valore del lingotto abbia registrato dei nuovi massimi storici e le azioni di tutto il mondo sono sprofondate per i timori di una recessione globale, l'euro/franco questa volta ha resistito fino a 1.12, un calo di soli 300 pips, davvero poco rispetto a quello di tutt'altra misura di qualche giorno fa.
Probabilmente gli operatori temono di prendere posizioni a favore di CHF per un possibile intervento della SNB (Banca centrale della Svizzera) contro un nuovo apprezzamento della propria moneta.
Con l'altro occhio si guarda anche al dollaro/yen, il quale continua a navigare pericolosamente sui minimi storici ed anche qui, una banca centrale, questa volta quella giapponese, è pronta a comprare dollari per contrastare nuovi movimenti al ribasso del cross UsdJpy.
Tali azioni dal fronte nipponico avrebbero delle ripercussioni sul cambio dollaro/franco svizzero.
Insomma, come sempre sul Forex è necessario analizzare l'andamento di più cambi per avere un quadro della situazione ottimale.
Il sistema AGIRE FX ha già preso una posizione Short (al ribasso) sull'euro/franco svizzero lo scorso 16 agosto e per il momento non ci sono segnali di una possibile inversione.


mercoledì 17 agosto 2011

AGIRE FX - August 17th (EurGbp)

Non è la prima volta che capita nelle ultime settimane di avere delle operazioni sfortunate come quella odierna sull'euro/sterlina (EurGbp): è stato chiuso lo Short (al ribasso) questa mattina su uno strappo al rialzo ed adesso nuovo cambio di direzione da Long (al rialzo) a Short di nuovo, così come si vede sul grafico allegato.
Un movimento quello al rialzo isolato dal resto della giornata, che però è costato al sistema una perdita di 127 pips su AGIRE FX-5, quasi 400 su AGIRE FX-14.


It's not the first time in the past weeks that AGIRE FX system has a trade like the one today on EurGbp: closed the Short because a spike and now Stop & Reverse again.
A bad "joke" that cost to AGIRE FX-5 system 127 pips, almost 400 pips to AGIRE FX-14.

AGIRE FX - August 17th (EurUsd)

Il comunicato di poco fa della SNB (Banca centrale della Svizzera) ha deluso le aspettative di chi si attendeva delle azioni immediate per frenare la corsa del franco svizzero.
E così tutti i cambi contro Euro sono venuti giù pesantemente facendo registrare nuovi minimi intraday.
Sull'EurUsd, dove AGIRE FX è Short (al ribasso) dallo scorso 10 agosto, oggi si è creato il potenziale segnale di inversione Long a 1.4463 (vedi grafico allegato).



The SNB opts for more liquidity measures instead of setting a formal target or peg for the strong Swiss franc.
The result is a drop of Euro pairs.
AGIRE FX system is Short on EurUsd since August 10th, but today there is a new potential Stop & Reverse Long at 1.4463.

martedì 16 agosto 2011

AGIRE FX - August 16th (EurChf)

Chiuso oggi il famoso Long sull'euro/franco svizzero con un saldo finale di +83 pips.
Il conseguente Short (al ribasso) non è partito per il momento per il verso giusto, anche perchè si sta creando una strana correlazione dei cambi contro il franco svizzero con l'andamento dell'oro: salgono entrambi, quando invece solitamente il ribasso di uno (del franco) dovrebbe coincidere con il ribasso dell'altro (oro).
Ed in questo momento AGIRE FX è posizionato per un apprezzamento del moneta svizzera.
Staremo a vedere, la strada è ancora lunga.

AGIRE FX - August 16th (EurGbp)


Dopo lo Short sull'euro/dollaro della settimana scorsa, poco fa è partito un nuovo segnale al ribasso anche sull'euro/sterlina (EurGbp).
L'Euro sta soffrendo questa mattina il dato negativo relativo al PIL tedesco, il quale ha fatto registrare nel secondo trimestre una crescita dello 0.1%, un dato inferiore alle previsioni degli analisti e che preoccupa maggiormente in un contesto storico dominato dai timori di una possibile recessione USA e non solo.


After the EurUsd Short of last week, AGIRE FX system has opened a few minutes ago a new Short position on EurGbp.
Today Euro is having trouble because of German GDP, below market forecast.

UsdCad...Long!

Nella giornata di ieri, nonostante il Ferragosto, il sistema AGIRE FX non è andato in ferie, anzi è scattato un segnale Long (al rialzo) sul dollaro americano/dollaro canadese (UsdCad).
Ricordo che questo cross solitamente segue un andamento opposto ai mercati azionari, quindi un rialzo del cambio UsdCad coincide (quasi sempre) con un ribasso dell'azionario.
Ed il dato negativo tedesco del PIL pubblicato poco fa ha dato una favorevole spinta all'operazione iniziata ieri.
In ogni caso è una posizione che serve a bilanciare anche il paniere delle valute di AGIRE FX, in questo momento Long sull'euro/sterlina ed euro/franco svizzero.


Yesterday AGIRE FX system has started a new Long position on UsdCad.
This pair usually goes in the opposite direction of financial markets...could it also be a Short signal on stock market?

lunedì 15 agosto 2011

Più forti della SNB!

Ho già scritto più volte del danno che ha avuto sui sistemi AGIRE FX l'intervento della SNB (Banca centrale della Svizzera) dello scorso 3 agosto.
Una mossa che fece scattare anticipatamente una operazione al rialzo (Long) sull'euro/franco e che poi si è portata dietro le conseguenze di una SNB incapace di frenare l'apprezzamento della propria moneta.
E dopo essere stati anche in perdita di mille pips, nei giorni successivi abbiamo assistito ad un incredibile recupero con un guadagno in questo momento di quasi 200 pips!
E pensare che il vero Long (senza la forzatura e manipolazione da parte della SNB) sarebbe dovuto scattare lo scorso 11 agosto ed oggi in pieno Ferragosto avremmo festeggiato il secondo Target Profit di +800 pips nel giro di poche sedute!
Il tutto è documentato nel grafico allegato sotto.


giovedì 11 agosto 2011

AGIRE FX: EurChf

Se non ci fosse stato il famigerato intervento della SNB (Banca centrale della Svizzera) lo scorso 3 agosto, saremmo entrati oggi al rialzo sull'euro/franco!
Come si può vedere nel grafico sotto, la mossa della SNB ha provocato uno strappo verso l'alto del cambio in questione, facendo scattare il Long sui sistemi AGIRE FX.
Senza quella manipolazione del mercato da parte della SNB, avremmo risparmiato una perdita di 650 pips!


Without the SNB's move of the last August 3rd, the EurChf Long would have started today!
As you can see in the chart above, the spike of the SNB's intervention has been the reason of the current Long.
Without that manipulation of the market made by SNB, we would have saved a loss of 650 pips!

mercoledì 10 agosto 2011

Tocca alla Francia?

In un mercato dove la tensione è già altissima, poco fa la voce che sulla Francia stia per abbattersi il downgrade di una delle agenzie di rating ha fatto crolloare nuovamente i mercati azionari e l'euro che è tornato verso 1.42.
Le indiscrezioni hanno preso corpo dopo la brusca decisione del presidente Nicolas Sarkozy di tornare dalle vacanze e di indire per il 17 agosto una riunione straordinaria con i ministri economici per elaborare un nuovo piano di riduzione del deficit.
Però Moody's e Fitch hanno subito smentito questi rumour, ma i mercati restano fortemente negativi.

Franco-forte! (Terza parte)

Questa mattina c'è stato un primo intervento ufficiale della SNB (Banca centrale della Svizzera) attraverso un iniezione di liquidità sul mercato con lo scopo di contrastare l'apprezzamento del franco, giunto ieri sera ai livelli record a 0.7069 contro il dollaro americano e quasi sulla parità a 1.0072 nel cambio contro l'euro.
Ma per il momento il risultato di tale azione della SNB ha avuto delle conseguenze temporanee, anche perchè il dollaro/franco sta seguendo da molto vicino l'andamento del dollaro/yen, anch'esso vicinissimo ai minimi storici.
Ripeto quanto scritto nei giorni scorsi: se proprio si vuole modificare il trend in atto su alcune valute, è necessaria un'azione comune da parte di tutte le Banche centrali del mondo, altrimenti gli interventi della SNB o BOJ (Banca del Giappone) avranno degli effetti molto limitati.

martedì 9 agosto 2011

Franco-forte! (Seconda parte)

Abbiamo assistito in questi giorni ai record del franco svizzero contro euro e dollaro, utilizzato come bene rifugio in questo crollo dei mercati azionari.
Se poi in una seduta in cui l'altro bene rifugio, l'oro, è in calo dai massimi storici, l'azionario USA ed europeo in rialzo, ma il franco svizzero continua la sua cavalcata, allora diventa veramente difficile fare trading con l'hedging ovvero la copertura tra più valute così come sono impostati i sistemi AGIRE FX.

Franco-forte!

Sono diversi giorni che parlo di Franco-forte e di un possibile intervento della SNB (Banca centrale della Svizzera).
L'apprezzamento della valuta sta avendo degli effetti disastrosi sull'economia svizzera, in un Paese che vive soprattutto di prodotti da esportare.
Ma mi rendo conto che per le autorità d'oltralpe è veramente dura arginare questa situazione: infatti è accaduto in passato che la SNB sia intervenuta sul mercato dei cambi, ma senza ottenere il risultato sperato.
E per una Banca centrale fare un'operazione del genere ha dei costi e rischi non indifferenti.
Probabilmente la settimana scorsa ha sondato il terreno con un lieve intervento (la mossa di cui tanto ho scritto in questo blog e che in questo momento sta facendo soffrire i sistemi AGIRE FX) e l'esito è stato ancora una volta nullo.
Credo che in questo momento non possono far altro che annunciare senza però mettere in pratica un nuovo intervento sui cross contro CHF.
Salvo che l'azione non coinvolga le Banche centrali di tutto il mondo.
Staremo a vedere, nel frattempo, tanto per cambiare, nuovi massimi storici del franco svizzero contro dollaro ed euro...un Franco-forte!

lunedì 8 agosto 2011

Banche centrali in azione? (Terza parte)

Nuovo record del franco svizzero contro il dollaro e l'euro!
Ed anche oggi nessun segno di intervento da parte della SNB (Banca centrale della Svizzera).

Un crollo anche sul mercato azionario dove l'indice italiano FTSE MIB è passato dal +5% dell'apertura al -2.35% della chiusura!
Anche il Dax tedesco, finora tra gli indici che avevano retto meglio, ha perso il 5%.
Wall Street in profondo rosso.

AGIRE FX - August 8th (UsdCad)

Certo che quando il periodo è negativo, la sfortuna si fa vedere spesso.
Così come è successo sull'operazione al ribasso (Short) chiusa in perdita di 400 pips poco fa sul dollaro americano/dollaro canadese (UsdCad): come si può vedere dal grafico allegato, ingresso a 0.9471 lo scorso 27 luglio.
Il 3 agosto la posizione non è stata chiusa per una manciata di pips in perdita di 100 pips circa e da quello stesso livello sarebbe poi partito l'operazione al rialzo, che in questo momento sarebbe stata in guadagno di 300 pips.
Quindi, invece di ritrovarci adesso con un -400, saremmo stati -100 con lo Short chiuso e +300 con il Long (al rialzo) successivo.
A volte succede anche questo...



When the moment is bad, you can have unlucky trades like the one just stopped on UsdCad: as you can see in the attached image, the Short started the last July 27th at 0.9471, then on August 3rd just a for a few pips didn't Stop & Reverse at 0.9567.
The Short would have been stopped with a 100 pip loss and now the Long would have been in gain of 300 pips about.
So now, instead of beeing with a loss of 400 pips, we would have been with -100 with the closed trade and +300 with open Long position.
It happens sometimes...

AGIRE FX - August 8th

Perchè i sistemi AGIRE FX non sono in guadagno nonostante sia in corso un forte trend al ribasso dei mercati azionari?
La risposta è nell'intervento della SNB di mercoledì scorso, quando la Banca centrale Svizzera ha annunciato una serie di interventi per frenare la corsa del super Franco svizzero.
Proprio qualche ora prima, i sistemi AGIRE FX avevano festeggiato il risultato eccezionale di +800 pips su quello stesso cambio (euro/franco) e l'impostazione era per un ulteriore calo dell'azionario.
Ma la mossa della SNB si è rivelata poco efficace, in quanto il Franco è tornato nei giorni successivi a registrare nuovi massimi storici contro euro ed anche dollaro.
Ma nel frattempo AGIRE FX si era adeguato a questo cambio di trend "forzato" dalla SNB, con la conseguenza che oggi si ritrova con delle posizioni a favore di Euro.
Ecco perchè oggi è in questa situazione negativa.
Cosa fare per il futuro?
La speranza è che la SNB sia coerente ed intervenga in maniera più decisa sul cambio euro/franco, magari con un'azione coadiuvata con le altre banche centrali.
Altrimenti, AGIRE FX chiuderà in negativo le operazioni attuali per riposizionarsi a favore del trend di mercato in atto.
Sarà tempo di reAGIRE!

Why AGIRE FX systems are loosing pips in a period where there is a strong bearish trend on financial markets?
The answer is in SNB's move of last week, when SNB tried to counter the strong CHF.
Just a few hours earlier, AGIRE FX was celebrating the great +800 pip Short on EurChf, and the other pairs were in favour for a bearish trend on financial markets.
The SNB's move didn't last so long and above all didn't achieve good results, as CHF made new highs in the following days against USD and EUR.
But AGIRE FX changed most of pair allocation in favour of Euro after SNB intervention and now is paying the price as consequence of that bad SNB's move.
What now?
I hope SNB will intervene in the right way, with all central banks.
If not, AGIRE FX will close in loss the current trades and follow the current trend.

Banche centrali in azione? (Seconda parte)

TOKYO, 8 agosto (Reuters) - Le autorità giapponesi non stanno agendo sul mercato valutario con l'obiettivo di raggiungere uno specifico livello.
Lo ha detto il viceministro delle Finanze Fumihiko Igarashi, aggiungendo che il Giappone non ha cambiato posizione sulla decisione di prendere misure forti per contrastare la speculazione.



Questi annunciati interventi (vedi anche la Banca centrale della Svizzera) non fanno altro che aumentare la tensione sui mercati.
Milano ha appena azzerato il guadagno iniziale di oltre 4 punti percentuali registrati in apertura della seduta odierna. 

Banche centrali in azione?

Il fatto che alle varie conference calls dello scorso week end abbiano partecipato i governatori delle Banche centrali, lascia presagire un intervento coordinato sul mercato dei cambi, così come avvenuto a marzo dopo il terremoto in Giappone.
E lo sforzo deve essere congiunto, anche perchè l'agenzia Moody's ha dichiarato di monitorare con attenzione una eventuale azione solitaria del Giappone, in quanto dopo il mezzo fiasco di quello attuato giovedì scorso, dove la BOJ (Bank of Japan) ha "portato" il cambio dollaro/yen dai minimi storici (76.30) a quota 80, poi la valuta giapponese è tornata ad affacciarsi minacciosamente ai livelli record di inizio mese, così come è possibile vedere nel grafico allegato.



domenica 7 agosto 2011

Bce: risponderemo in modo deciso sui mercati (ECB to buy Italian, Spanish bonds to stop contagion)

La Bce "ha esaminato attentamente" la situazione in Italia e in Spagna, "ha tenuto conto" della posizione espressa da Francia e Germania e fa sapere che "rispondera' in modo deciso sui mercati". La Bce giudica con favore le misure aggiuntive decise dall'Italia chiede di attuare velocemente le riforme e da' luce verde al programma di acquisto di titoli di Stato.


(Reuters) - The European Central Bank will intervene decisively on markets to protect Italy and Spain from an accelerating debt crisis, a monetary source said on Sunday, indicating it would buy government bonds of the euro zone's third and fourth biggest economies.

giovedì 4 agosto 2011

Chi fermerà il super Franco? (Who will stop the super CHF?)

Ieri la Banca centrale della Svizzera ha ridotto i tassi ed annunciato una serie di misure per contrastare l'elevato apprezzamento del franco svizzero nei confronti dell'euro e del dollaro americano.
I sistemi AGIRE FX hanno "risentito" di tale decisione chiudendo in guadagno le operazioni che seguivano tale andamento del franco svizzero e posizionandosi di conseguenza per una ripresa anche della nostra moneta ovvero l'euro.
L'effetto però è durato meno di 2 giorni, in quanto il franco svizzero è tornato adesso a rafforzarsi, puntando nuovamente verso i livelli storici, con effetti negativi sul Portafoglio AGIRE FX.
Quando la banca centrale svizzera attuerà questi annunciati interventi?

Yesterday the SNB's move to counter the strong CHF has lifted the Euro pairs.
That decision has had a consequence on AGIRE FX systems by closing (in gain) the positions that were against the Euro pairs and by positioning in favour of Euro ones.
But the SNB's move has lasted less than 2 days as the CHF is again pointing the historical levels, affecting AGIRE FX systems.
So, when SNB will act to stop the super CHF?

AGIRE FX - August 4th (EurGbp)

Chiusa la posizione al rialzo sull'euro/sterlina (EurGbp) con una perdita di 57 pips.
Un'operazione sfortunata nata proprio ai limiti del livello R1 nella giornata di ieri, così come è possibile vedere nel grafico allegato.
Senza quello strappo verso tale livello, oggi saremmo ancora in guadagno con la posizione precedente al ribasso da 87.37.
Anche questo fa parte del "gioco".


Closed the EurGbp Long position with a loss of 57 pips.
An unlucky trade as you can see in the chart attached, yesterday the pair just touched the Stop & Reverse level and then down again.
Without that spike, the system would have been still Short from 0.8737.
That's fine, that's part of the "game".

Ecco la BOJ!

Il tanto atteso intervento della Banca del Giappone è avvenuto poche ore fa, durante la sessione asiatica.
Lo yen è precipitato di circa il 2,7% contro il dollaro dopo che Tokyo è intervenuta sul mercato per frenare la corsa della sua valuta.
Le autorità sono intervenute per un ammontare di circa 800-900 miliardi di yen, cifra riportata dall'agenzia Jiji che cita fonti di mercato. 

La BoJ (Bank of Japan) era intervenuta a marzo per la cifra record di 2.100 miliardi di yen, quando lo yen era salito rapidamente dopo il sisma che ha devastato parte del paese.
Nel grafico allegato è possibile vedere il minimo storico a 76.30 raggiunto dallo dollaro/yen lunedì scorso e l'impatto grafico dell'intervento della BOJ nella giornata di oggi.



mercoledì 3 agosto 2011

EurUsd...Long!

"(ANSA) - ROMA, 3 AGO - La corsa del franco svizzero da parte degli investitori, a causa delle tensioni sui mercati internazionali, preoccupa la Banca Centrale Svizzera che ha deciso di tagliare i tassi e predisporre una serie di misure sul fronte monetario."


Tale notizia ha avuto un effetto al rialzo sull'euro/dollaro, dove abbiamo chiuso la posizione al ribasso (short) con un guadagno di 140 pips.
Prosegue quindi la striscia positiva di operazioni sulla nostra moneta: siamo ad otto con un guadagno di 2.390 pips.



The SNB's move to counter the strong CHF has lifted the Euro pairs: on AGIRE FX-16 just closed the EurUsd Short with a profit of 140 pips.
And now it's 8 consecutive winning trades with a profit of 2.390 pips!

EurChf: +800 pips!!!

Fantastica operazione chiusa ieri sull'euro/franco svizzero (EurChf): +800 pips!
Quando la disciplina porta a grandi performance.
Infatti, solo con la giusta pazienza e fiducia si riescono ad ottenere dei risultati come quello di ieri.
Lo so che a volte viene la voglia di chiudere prima le operazioni che sono in forte guadagno, ma è possibile replicare i rendimenti dei sistemi solo se si segue con rigidità le impostazioni che sono alla base di tale successo.


Great Short on EurChf: +800 pips!
What a wonderful performance!
You can get such results only if you follow rigidly the system rules.

martedì 2 agosto 2011

Usa, accordo su debito votato alla Camera, oggi tocca a Senato

WASHINGTON, 2 agosto (Reuters) - La Camera dei rappresentati Usa, controllata dai Repubblicani, ha approvato ieri sera l'accordo sull'aumento del tetto del debito con 269 voti a favore e 161 contrari.

L'accordo passa così il primo traguardo al Congresso, un giorno prima della deadline: oggi toccherà al Senato il cui voto è previsto attorno alle ore 18 italiane. Infine passerà alla firma di Barak Obama per poter diventare legge.

Il presidente della Camera John Boehner ha detto che il risultato finale giustifica i mesi di negoziati spesso tortuosi. "Il processo funziona. Non può essere bello, ma funziona" ha detto.

L'accordo, se sarà approvato, scongiura il rischio di un default, ma non quello di un downgrade da parte delle agenzie di rating del debito pubblico Usa.

L'ammontare della misura prevede infatti un aumento del tetto del debito con tagli alle spese immediati per 1.000 miliardi di dollari, fino ad arrivare a 2.100 miliardi complessivi in 10 anni: tali tagli sono decisamente inferiori ai 4.000 miliardi di dollari identificati da Standard & Poor's per il mantenimento del rating AAA.


Standard & Poor's ha messo sotto osservazione il rating degli Stati Uniti e messo in guardia su un possibile downgrade nei prossimi 3 mesi. Moody's e Fitch si sono mostrate più caute, evidenziando che gli Usa potrebbero mantenere la tripla A.

Una commissione bipartisan sarà creata per determinare ulteriori tagli per 1.500 miliardi di dollari e dovrà presentare le proprie proposte entro il Giorno del Ringraziamento, a novembre. Il Congresso dovrà approvare i tagli proposti entro il 23 dicembre, altrimenti scatteranno riduzioni automatiche a sanità e difesa.

lunedì 1 agosto 2011

AGIRE FX Managed Accout!

AGIRE FX is now a managed account!
Contact me for more info about it.

AGIRE FX - August 1st (EurGbp again)

E così il movimento al rialzo in avvio di seduta dell'Euro si è invertito pesantemente con l'apertura della Borsa americana, con la nostra moneta che passa dall'1.4453 di questa mattina all'1.4192 di poco fa.
L'euro/sterlina (EurGbp) si "adegua" al trend e così si chiude l'operazione al rialzo con una perdita di 52 pips per aprirne una al ribasso a 0.8737.

The Euro bullish movement in the London session opening has been completed reversed with the opening of Wall Street.
The EurUsd has passed from an intraday high at 1.4453 to an intraday min at 1.4192.
EurGbp is the last pair of AGIRE FX system that was still Long, now a new Short has just started at 0.8837.

AGIRE FX - August 1st (GbpUsd)

Sprofonda sempre di più l'Euro!
Chiudiamo su AGIRE FX-16 anche l'operazione al rialzo sulla sterlina/dollaro (GbpUsd) con una perdita di 106 pips.

Euro keeps going down!
On AGIRE FX-16 closed the GbpUsd Long position with a loss of 106 pips.

AGIRE FX - August 1st (EurJpy)

Un improvviso calo dell'euro/dollaro (EurUsd) ha spinto al ribasso anche l'euro/yen (EurJpy) dove questa mattina su AGIRE FX-16 era scattata l'operazione Long (al rialzo).
Abbiamo quindi chiuso la posizione con una perdita di 175 pips.

Suddenly the Euro deeps to new intraday low at 1.4331.
We close the EurJpy Long started today with a loss of 175 pips.

AGIRE FX - August 1st (EurGbp)

Poco fa è stato pubblicato il dato PMI manifattura inglese, il quale ha visto a luglio un calo inatteso a quota 49.1.
La notizia ha avuto un effetto sul nostro Short (al ribasso) sull'euro/sterlina (EurGbp), operazione chiusa con un guadagno di 20 pips.


UK: PMI Manufacturing deteriorates for the first time in two years.
As consequence of that news, the EurGbp Short has been closed with a gain of 20 pips.

AGIRE FX - August 1st

Il contemporaneo rialzo del dollaro/yen (UsdJpy) e dell'euro/dollaro (EurUsd) hanno portato questa mattina su AGIRE FX-16 alla chiusura della posizione sull'euro/yen (EurJpy) con un guadagno di 51 pips.
Quindi, in questo momento, l'euro/yen insieme alla sterlina/dollaro (GbpUsd) sono i cross al rialzo, mentre euro/dollaro (EurUsd), euro/sterlina (EurGbp) ed euro/franco svizzero (EurChf) sono posizionati per un deprezzamento della nostra moneta.

The contemporary rise of UsdJpy and EurUsd made today on AGIRE FX-16 the close of the EurJpy Short position with a gain of 51 pips.
Now, EurJpy with GbpUsd are the Long pairs, while EurUsd, EurGbp and EurChf still Short.

US debt: -1

Nella notte c'è stata una dichiarazione di Barack Obama sulla vicenda del debito USA: il presidente ha dichiarato che è stato trovato un accordo tra le parti (Democratici e Repubblicani).
Purtroppo però, durante lo scorso week end, ci sono stati già diversi annunci relativi ad una soluzione della questione, che poi non hanno trovato conferma nella votazione del Congresso.
Per il momento i mercati azionari hanno accolto con favore le affermazioni del presidente americano, ma c'è bisogno di un voto ufficiale entro domani per mettere la parola fine definitivamente ad una pagina triste della politica a stelle e strisce.